Piazza San Pietro

COSA FARE A ROMA

Siete in cerca di un modo originale ed economico per visitare Roma in poche ore? è semplice: andando a piedi!

Abbiamo preparato per voi un tour personalizzato per vedere il meglio di Roma in soli 3 tour a piedi.

Passeggiare per il centro storico della città regalerà infatti sorprese infinite!

Potrete godere al massimo di tutte le bellezze della Capitale, evitando così strade super trafficate da macchine ed autobus.

Indossate scarpe comode! Si inizia!

 

PRIMO TOUR: DALLA ROMA IMPERIALE ALLA ROMA BAROCCA

Assolutamente imperdibile è una la passeggiata fino al Colosseo lungo via dei Fori Imperiali per assaporare tutto il gusto dell’antica Roma: templi, basiliche, edifici pubblici, archi, colonne e ovviamente i fori, le grandi piazze costruite dagli imperatori.

Da piazza Venezia con il gigantesco Vittoriano (consigliamo di salire sul tetto del Vittoriano con l’ascensore sul retro a euro 7,00 per persona per godersi una vista a 360° di Roma), si potrà salire al Campidoglio, una delle piazze più eleganti della città, progettata da Michelangelo, offre ben due terrazze panoramiche con affaccio diretto sull’area archeologica! Da non perdere assolutamente la terrazza Caffarelli del Bar dei Musei Capitolini, accessibile anche senza dover entrare nel museo, bensì si accede da una porta laterale: In Piazzale Caffarelli, 4, con accesso esterno dalla scalinata del Campidoglio, all'ultimo piano dello splendido edificio che ospita i Musei Capitolini, si trova la Terrazza Caffarelli.

Scendendo dalla Cordonata, si potrà proseguire verso il Ghetto Ebraico, antico quartiere che custodisce ancora oggi la memoria di un passato secolare. Dal Teatro di Marcello fino al Portico d’Ottavia e alla Sinagoga, tra vicoli stretti e tortuosi, si raggiungerà Piazza Mattei, graziosa piazzetta con al centro la Fontana delle Tartarughe, così chiamata per le 4 tartarughe realizzate da Bernini.

Da qui si andrà verso Largo di Torre Argentina, celebre per l’area sacra formata da quattro templi di epoca repubblicana, resti romani tra i più antichi della città. Imboccando via dei Cestari, si arriverà al celebre “pulcino” di Bernini in piazza della Minerva, proprio alle spalle del Pantheon,  l’antico tempio romano dedicato a tutte le divinità, trasformato poi in una chiesa dedicata alla Vergine.

Terminata la visita, consigliamo una pausa nello storico Caffè di Sant’Eustachio, la cui ricetta è avvolta nel mistero!

Ultima tappa, la piazza barocca più famosa del mondo: Piazza Navona, dove si potranno ammirare in tutto il loro splendore la Fontana dei Quattro Fiumi sempre di Bernini e la Basilica di Sant’Agnese di Borromini.

 

SECONDO TOUR: LA ROMA PAPALE SULLE DUE SPONDE DEL TEVERE

Roma è anche la città dello Stato del Vaticano. E’ quindi impossibile non passeggiare nei luoghi che hanno trasformato l’Urbe nella capitale mondiale della cristianità. Imperdibile è la visita dei Musei Vaticani, della Cappella Sistina e della Basilica di San Pietro, ma passeggiando nella zona si potranno scoprire molte altre curiosità. Da piazza San Pietro per esempio, proseguendo lungo Borgo Santo Spirito, si raggiungerà l’Ospedale Santo Spirito fondato nell’VIII secolo, con la celebre “ruota degli esposti” voluta da Innocenzo III nel XII secolo.

Da qui si raggiungerà Castel Sant’Angelo, l’edificio che da mausoleo dell’imperatore Adriano fu trasformato in fortezza, in lussuoso appartamento papale ed infine in severo carcere. Dirigendosi verso il centro storico, la passeggiata diviene più rilassante: Via Giulia, Via dei Coronari, Campo de’ Fiori e piazza Farnese sono tappe altamente consigliate, fino a scavalcare il Tevere per raggiungere Trastevere, il quartiere più caratteristico di tutta Roma. Tappa imperdibile è il Gianicolo, il punto più alto di Roma con una vista stratosferica della città eterna, ogni giorno alle 12.00 viene sparato un colpo di cannone, imperdibile. A pochi passi da Piazza Garibaldi (Gianicolo), troverete il fontanone dell’Acqua Paola che vi meraviglierà per la sua maestosità ed il colore dell’acqua.. vietato tuffarsi ; )

 

TERZO TOUR: PIAZZE E FONTANE

Roma è un museo a cielo aperto e le sue piazze e le sue fontane raccontano secoli di storia. Piazza del Popolo rappresenta uno degli ingressi principali dell’antica città ed entrando nella Basilica di Santa Maria del Popolo, si potranno ammirare due tele del Caravaggio.

Proseguendo lungo le tre vie del tridente, ci si potrà dedicare allo shopping in via del Corso, ammirare alcuni tesori nascosti coma la Fontana degli Artisti in via Margutta o riposare un po’ sugli gradini della famosa scalinata di Trinità dei Monti, ascoltando il delicato suono dell’acqua che scorre nella simpatica Fontana della Barcaccia a piazza di Spagna. Salendo la Scalinata di Piazza di Spagna, fino a Trinità dei Monti, a sinistra troverete una strada, percorretela ed ammirate una delle più belle viste dei tetti di Roma, andateci al tramonto, portatevi qualcosa da bere e godetevi lo spettacolo unico al mondo.. alla fine della strada potrete salire alla famosissima terrazza di Villa Borghese: “il Pincio” e rilassarvi nel laghetto del parco dove troverete il più vecchio orologio ad acqua ancora funzionante.

Da qui sarà possibile raggiungere poi la celebre Fontana di Trevi, e con un po’ di sforzo salire fino in piazza del Quirinale per ammirare la grandezza del palazzo sede della Presidenza della Repubblica e la Fontana dei Dioscuri, salvo poi ridiscendere sul lato opposto, raggiungendo così il Rione Monti, l’antica Suburra di epoca romana.

 

DOVE MANGIARE A ROMA:

Per fortuna ancora oggi esistono alcune trattorie storiche romane che preservano gli antichi sapori della cucina romana, difendendoli a spada tratta da tutti i tentativi di innovazione, che nel bene o nel male, alterano tutta la bontà dei piatti tipici romani.

Questa naturalmente è una lista e non una classifica, l’ordine sarà puramente casuale.

Dove mangiare a Roma la vera cucina romana senza spendere troppo e  senza incappare in posti turistici.

In questi ristoranti se chiuderai gli occhi, ti sembrerà di sentire Alberto Sordi, Aldo Fabrizi, o la Sora Lella che chiacchierano al tuo fianco….un vero salto nel passato più verace romano.

Per ogni trattoria romana ti riporterò tutte le informazioni che servono, in primis la fascia di prezzo, in modo che potrai regolarti meglio nella scelta.

A fine articolo troverai anche due mappe, una in cui abbiamo voluto riportare tutte le osterie romane suggerite, così potrai rapidamente avere un’idea della loro distanza. Nell’altra mappa troverai i migliori ristoranti di Roma ed i monumenti

Pronti?

 

TRATTORIA DA DANILO (Termini)

Fascia prezzo: 20-40€

La cucina di Danilo è qualcosa di sublime, e a far da padrone ovviamente sono i suoi primi, fra tutti la fantastica carbonara e la cacio e pepe, che qui viene mantecata direttamente all’interno della forma di formaggio! Consigliamo anche le sue polpette come antipasto e le mitiche puntarelle.

 

OSTERIA DA FORTUNATA (Campo dei Fiori)

Fascia prezzo: 20 – 30 €

A due passi da Campo de’ fiori, troviamo questa tipica trattoria romana, il cui fiore all’occhiello sono le signore che fanno la pasta fatta in casa davanti alla finestra. Se potete quindi evitate antipasti e secondi, e buttatevi a capofitto nei sui primi davvero monumentali. Gli strozzapreti fatti in casa alla carbonara e i loro tagliolini cacio e pepe meritano sicuramente una menzione speciale.

 

TRATTORIA SORA LELLA (Trastevere)

Fascia prezzo: 40 – 50 €

Una delle trattorie storiche romane per eccellenza. La Sora Lella oltre che un’attrice, era anche un’ottima cuoca, e proprio per questo il marito nel 1959 volle dedicarle questo posto. La trattoria si trova proprio sull’Isola Tiberina, tra il Ghetto e il Quartiere di Trastevere.

Qui dovrai prenotare davvero con larghissimo anticipo, in media i tempi sono di circa un mese…

 

FELICE A TESTACCIO DAL 1936 (Testaccio)

Fascia prezzo: 35 – 40 €

La specialità del ristorante è naturalmente sua maestà, il tonnarello cacio e pepe, con il camerire che ti mantecherà la pasta nel piatto direttamente a tavola sotto i tuoi occhi. Qui troverai davvero tutte le specialità della cucina romana, da provare se ancora non li hai assaggiati i rigatoni al sugo con la pajata.

 

TRATTORIA DA TEO (Trastevere)

Fascia prezzo: 30 – 35 €

Tipica trattoria trasteverina molto familiare e con un’atmosfera piacevole. Qui potrai vivere una delle cene più romane della Capitale, senza il disturbo degli strimpellatori che invadono gli altri ristoranti più turistici. I piatti offerti sono quelli tipici della tradizione romana, anche qui le porzioni sono super abbondanti.

 

TRATTORIA DA AUGUSTO (Trastevere)

Fascia prezzo: 15 – 25  €

In questa osteria il tempo si è fermato agli anni 60. Da Augusto è infatti una delle osterie più vecchie di Trastevere in cui potrai respirare l’aria della vera trattoria romana, in un locale molto semplice e conviviale, lontanissimo da tutte le altre trattorie turistiche della zona. Importante, qui non si prenota, quindi preparati nel caso a lunghe attese prima di sedersi nel weekend. Prezzi bassissimi

 

TAVERNA ROMANA (Monti/Fori Imperiali)

Fascia Prezzo: 25-40  €

Tutto fatto in casa come una volta, ottimi i primi, sempre e solo prodotti di stagione, una sicurezza per qui vuole provare i piatti della tradizione romana

 

OSTERIA LIUZZI (colosseo)

Fascia Prezzo: 20-35  €

Preferibile andarci d’estate perché ha tanti tavoli fuori, personale romano con la battuta sempre pronta, tonnarello cozze e pecorino buonissimo e forse una delle migliori code alla vaccinare per rapporto qualità prezzo

 

MAPPA RISTORANTI E MONUMENTI (CLICCA QUI)

 

MAPPA TRATTORIE TIPICHE ROMANE (CLICCA QUI)